Keith Richards in studio di registrazione: “Sto scrivendo molte canzoni con Mick ma a distanza, per ritrovarci attendiamo il vaccino”

0
470
Keith Richards (photo of Paul Natkin)

NEW YORK, 26 ottobre 2020-È la fine di settembre e Keith Richards è tornato al lavoro dopo una pausa di sei mesi. Si vanta di aver raggiunto la temperatura di 97,8 gradi (“Mi sto rilassando”, dice) quando è arrivato ai Germano Studios di Manhattan per riprendere a lavorare sul prossimo album dei Rolling Stones. “Quando sono entrato in studio ieri ho capito che ero in questa stanza all’inizio di marzo, stavamo facendo quello che stavamo facendo e il giorno dopo, la merda ha colpito il fan”, dice con una grande risata. “Così ieri ho avuto quella sensazione di déjà vu. Al momento, sono solo felicissimo di lavorare. Non c’è molto lavoro là fuori, sai? ”

All’inizio di quest’anno, gli Stones hanno lanciato “Living in a Ghost Town”, un rocker lunatico e pieno di sentimento sul fatto di sopravvivere in isolamento. Lo avevano già registrato per l’album, ma Richards dice che l’hanno pubblicato presto perché “sembrava così dannatamente appropriato”.

Richards vive negli Stati Uniti mentre Mick Jagger è rimasto in Europa, quindi i due hanno scritto canzoni da remoto, scambiandosi idee per le canzoni. “Stiamo comunicando dall’altra parte dell’Atlantico e poi aspettiamo un vaccino“, dice il chitarrista, poi scherza, “Ho migliaia di canzoni. Ne ho abbastanza per tenermi occupato”.(traduzione di Varese7press)

Tratto da una lunga intervista rilasciata da Keith Richard al sito Rollingstone.com

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui