“Una pazzia lasciare la Lombardia in zona rossa fino al 31 gennaio”, dura resa della Confartigianato Varese

0
387
Un'azienda varesina (foto CNA Varese)

VARESE,21 gennaio 2021-Dura presa di posizione del presidente di Confartigianato Imprese Varese, Davide Galli: «Una pazzia lasciare la Lombardia in zona rossa fino al 31 gennaio…Folle è chi, in una situazione come questa, non tiene conto del quadro nel quale sta maturando l’asfissia della più produttiva delle regioni italiane e delle province che fino a oggi hanno contribuito a renderla tale».

La lettera aperta del numero uno di Confartigianato Imprese Varese è stata inviata a istituzioni e imprese: «Siamo determinati. Ci aspettiamo risposte sensate, una presa d’atto della situazione alla luce dei dati e un’azione forte a favore delle imprese. Non solo prebende, sostegni insufficienti e ritardatari, ma atti concreti come la consegna dei vaccini, unico strumento per permetterci finalmente di rialzare la testa senza la paura di doverla riabbassare tra cinque, dieci o quindici giorni».

Testo della lettera

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui