Il borgo di Blevio si tinge di blu per l’inaugurazione del Festival Casta Diva

0
674
Il brogo di Blevio illuminato

BLEVIO, 4 luglio2022-Fervono i preparativi a Blevio, Como, Grandola ed Uniti, Saronno, per la prima edizione del festival lirico che si terrà dall’8 luglio al 28 agosto di quest’anno.

L’amministrazione comunale di Blevio ha deciso per l’occasione di virare l’illuminazione della chiesa dei Santi Gordiano ed Epimaco e della piazzetta antistante, con i colori ufficiali della manifestazione, il blu della notte nel quale si staglia un cerchio di luce.

La luna, dea della notte, è la destinataria dell’aria “Casta Diva” intonata da Norma nel capolavoro di Vincenzo Bellini, da cui prende nome la manifestazione. Prima interprete di Norma fu Giuditta Pasta, che a Blevio si incontrò più volte e lavorò a stretto contatto con Bellini, ma anche con Donizetti e molti altri artisti del tempo.

L’inaugurazione del Festival Casta Diva, con lo spettacolo ad ingresso libero dell’8

Svetlana Huseynova

luglio sul sagrato della chiesa dei Santi Gordiano ed Epimaco, sarà affidata ai giovani talenti del laboratorio lirico curato dal Maestro Davide Rocca sull’opera Le Nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, titolo presente nel repertorio di Giuditta Pasta, che interpretò il ruolo di Cherubino molte volte in Italia ma anche all’estero.

Le nozze di Figaro è l’opera forse più celebre e certamente più vivace e divertente del genio salisburghese, grazie anche al libretto dell’insuperabile Lorenzo Da Ponte, tratto dalla tumultuosa commedia di Beaumarchais.

L’opera mozartiana, sottotitolata “la folle giornata”, sarà presentata in una selezione da concerto dai soprani Deborah Katz (Brasile) e Nicoletta Turla (Italia), il baritono Daniel Rudge (Inghilterra), il basso Lorenzo Barbieri (Italia), accompagnati al pianoforte da Svetlana Huseynova (Azerbaijan), a condurre la serata, narrare la trama e approfondire l’ascolto sarà il direttore artistico Maestro Alessandro Calcagnile.

Nicoletta Turla

Il Festival Casta Diva proseguirà, poi, il 10 luglio con un doppio appuntamento, al mattino a Blevio (concerto-aperitivo in riva al lago offerto dal ristorante Momi) e al pomeriggio a Villa Camozzi di Grandola ed Uniti con l’Italian Opera Ensemble in un omaggio a Giuditta Pasta.

Casta Diva è un festival dedicato al melodramma e ai suoi appassionati, ma anche a chi si avvicina ai grandi capolavori per la prima volta, un festival che vuole rievocare i salotti culturali dell’Ottocento attraverso eventi open air, concerti ad ingresso libero, dibattiti pubblici e happening, un festival per i giovani con corsi di perfezionamento e un concorso internazionale, un festival multidisciplinare che unisce musica, teatro storia, costume, arti figurative e letterarie come solo l’opera lirica sa fare, un festival sul lago di Como per ricordare Giuditta Pasta che a Blevio ha costruito il suo angolo di Paradiso, che vuole richiamare pubblico da tutto il mondo.

Informazioni e programma sul sito www.festivalcastadiva.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui