Busto Arsizio non rinuncia alle luminarie natalizie ma in forma ridotta

0
351

BUSTO ARSIZIO, 13 ottobre 2022-Su indirizzo del sindaco Antonelli, la giunta, in considerazione della crisi energetica e dei provvedimenti legislativi nazionali adottati per la limitazione dei consumi energetici, ha approvato una rimodulazione del progetto relativo alle illuminazioni e alle installazioni natalizie.

E’ intento dell’esecutivo non rinunciare totalmente agli addobbi per mantenere l’atmosfera legata al periodo delle feste: sono pertanto previsti  l’illuminazione dei  2 alberi delle rotatorie del viale della Gloria e l’installazione di altri 17 alberi illuminati, di cui uno alto 8 metri in via Milano e 16 alti 4 metri da posizionare nei quartieri della città.

Per quanto riguarda la realizzazione dell’illuminazione di vie e piazze del centro e dei quartieri, è stata prevista l’erogazione di contributi alle associazioni del territorio, tra cui Ascom e Comitato Commercianti, che si occuperanno di installare le luminarie.

Rispetto al progetto originario, la scelta è quella di rinunciare all’illuminazione dei viali Diaz – Duca D’Aosta e Virgilio (dai 5 Ponti all’incrocio con viale Lombardia) con un risparmio di oltre il 20 per cento sul costo di noleggio e installazione, a cui va aggiunto il risparmio relativo all’energia elettrica che non sarà necessaria per l’illuminazione.

Si prospetta dunque un Natale parzialmente illuminato, ma la città sarà comunque attrattiva, anche grazie alle iniziative che saranno organizzate e di cui verrà presto diffuso il programma, e inviterà tutti a vivere il periodo delle festività con lo spirito che da sempre la accompagna. E con la consapevolezza che i tempi che corrono vedono tutti coinvolti, la pubblica amministrazione in primis, nell’attivare iniziative di  riduzione dei consumi e di risparmio energetico.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui