SA(L)VALA, tutto pronto per la pedalata cicloturistica da Saronno a Laveno Mombello con visite a musei e scoperta dell’ambiente

0
1384

VARESE, 18 luglio 2024-di GIANNI BERALDO-

Scopire arte e storia del nostro territorio attarversando in bicicletta paesi e altri luoghi agresti della provincia varesina, prediligendo percorsi alternativi.

Questo in sintesi l’idea degli organizzatori di ‘SA(L)VALA’, prima edizione della pedalata cicloturistica che partirà da Saronno per raggiungere Laveno attarversando ben 22 Comuni fino a raggiungere il capolinea Laveno Mombello. 

Iniziativa che fin dall’acronimo del nome con doppia valenza, contemplando le tre principali città attraversate (Saronno, Varese e Laveno Mombello) ma pure significativo sprone nell’avere maggiore cura delle bellezze del nostro territorio, si capisce come questa cicloturistica esca dai canoni dell’ordinarietà per recuperare quello spirito slow dei viaggiatori che sanno godere di ogni attimo.

Presentata oggi a Villa Recalcati, sede della Provincia, questa manifestazione ludico, sportiva e culturale  che si svolgerà il 17 settembre e nata dalla volontà di alcuni Comuni capofila come Saronno (presente con il sindaco Augusto Airoldi e gli assessori Franco Casali e Gabriele Musarò), Castiglione Olona (presente con il sindaco Giancarlo Frigeri) e Laveno Mombello rappresentato dalla’assessora Barbara Sonzogni, prevede un percorso di 65 km con partenza da Saronno e arrivo a Laveno Mombello appunto, percorrendo strade periferiche molte delle quali (il 48%) ciclopedonali. Percorso non semplicissimo considerato che in alcuni tratti sono sterrati e altri con dislivelli anche di 600 metri.

Cicloturistica forse non adatta a famiglie con bimbi piccoli. ma sicuramente abbordabile per tutti gli altri appassionati anche in considerazione del fatto che a disposizione vi saranno eventualmente delle bici elettriche per agevolare il compito.

<<Questa  pedalata sottolinea come la Provincia e comuni interessati sostiene questo tipo di iniziative. Inserita nel progetto bike and walk, quindi non solo bici ma vivere le ciclovie in modo differente, promuovendo un tipo do attività non solo di tipo agonistico. Interessante anche l’aspetto della interoperatività con trenord>>, dice Marina Rovelli, sindaco di Comabbio e delegata alle piste ciclabili in Provincia.

Franco Casali assessore di Saronno

In effetti la particolarità dell’iniziativa consiste proprio nel fatto che i partecipanti (numero massimo 100 persone, costo iscrizione 15 euro ma solo online www.comune.saronno.va.it, oppure sport@comune.saronno.va.it) avranno la possibilità di visitare musei e altre splendide realtà artistiche presenti nei comuni interessati, seguiti da guide pronte ad attenderli dividendoli in piccoli gruppi. Come in una delle tappe più attese: quella di Castiglione Olona con il sindaco che sottolinea come << Siamo orgogliosi di ospitare questa pedalata. Purtroppo nel nostro paese non è possibile fare rotonde quindi code ai semafori sono inevitabili. Comunque per il 17 settembre ci stiamo preparando: ospitare cento persone e visitare i vari musei sarà un’impresa ma ci stiamo attrezzando. Faremo girare tutti a gruppi, magari offirendo loro anche dei panini>>.

Da segnalare che i partecipanti su tutto il percorso saranno seguiti da autoutili  in caso di necessità così come vi saranno diversi volontari ad assisterli per ogni evenienza.

Soddisfatto il sindaco di Saronno <<Vogliamo valorizzare la valenza culturale ed

Augusto Airoldi sindaco di Saronno

educativa della iniziativa. In un giorno medio solo a Saronno avvengono 100mila spostamenti quindi la mobilità è un elemento fondamentale su cui lavorare, soprattutto quella sostenibile, Iniziativa certamente ripetibile magari coinvolgendo altri Comuni>>.

Infatti prima ancora di fare partire questa gli organizzatori stanno già pensando all’anno prossimo, con l’idea di coinvolgere ancora più Comuni in modo tale da rendere partecipi tutti a questa bella iniziativa utile a promozionare il territorio.

E per farlo si è mossa pure Fiab Varese che ha inserito questa pedalata tra gli eventi in programma nella settimana della mobilità sostenibile, così da promozionarla pure all’estero.

Educare all sostenibilità d’altronde è il filo comune che lega i rappresentanti di tuttte le associazioni e agli enti cooinvolti, come sostiene l’assessora Sonzogni <<E’ una pedalata che però racchiude molto altro come ambiente, sport, turismo, cultura e sviluppo territoriale, temi e sensibilità tra l’altro molto simili tra i vari Comuni coinvolti>>.

Lo stesso refrain vale per l’assessore saronnese Franco Casali che dice <<Salvala, ossia salva la terra. Territori con realtà storiche importanti offrendo spunti sotto il profilo storico e artistico importanti. Purtroppo alcune di queste realtà cuturali non saranno toccate ma in futuro certamente. Massimo 100 partecipanti per una questione sia di sicurezza sia perchè è alla portata di chi utilizza la bicicletta in maniera costante>>.

Anche il capoluogo Varese verrà toccato dalla pedalata e l’assessore Andrea Civati per

Michele Di Toro

questo ringrazia i Comuni organizzatori aggiungendo <<Ricordo oltre trent’anni fa le polemiche quando nacque la ciclabile del lago di Varese, progetto pioneristico che fin da subito ha riscosso un successo incredibile. Interessante per noi creare connessioni, oltre che verso Milano, soprattutto sul territorio e fino alla svizzera come a Mendrisio ad esempio>>.

Da segnalare la presenza del consigliere Michele Di Toro e un rappresentante di E-Vai, azienda legata a Trenord che metterà a disposizione le bici elettriche.

Segnaliamo inoltre che una volta giunti a Laveno Mombello, i partecipanti usufriranno del servizio di Trenord per tornare a Saronno ovviamente caricando le biciclette sui vagoni dedicati.

direttore@varese7press.it