Openjobmetis approva la Relazione Finanziaria semestrale. Rasizza: “Siamo un’agenzia al passo con i tempi”

0
979
Rosario Rasizza, amministratore delegato OJM (Foto Massimiliano Stucchi)

VARESE, 7 agosto 2023- Il Consiglio di Amministrazione di Openjobmetis S.p.A. (Borsa Italiana: OJM), una delle principali Agenzie per il Lavoro, quotata sull’Euronext Milan – segmento STAR – gestito da Borsa Italiana, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2023.

I risultati della Relazione Finanziaria Semestrale si confermano in linea con l’andamento del settore. Le agenzie per il lavoro, anche in relazione all’evoluzione del quadro legislativo ed economico, operano in un contesto sempre più dinamico e sono chiamate a svolgere un ruolo chiave nel favorire l’incontro tra domanda e offerta di impiego.

150 filiali distribuite in tutta Italia, isole comprese, sono ogni giorno al lavoro per favorire un match concreto tra imprese e candidati: un incontro che sempre più spesso si conclude con un contratto di assunzione a tempo indeterminato, evidente segno di quanto oggi, da Openjobmetis, passi sempre più spesso l’opportunità di collocarsi in modo duraturo nel mercato del lavoro; in gergo, questo processo prende il nome di stabilizzazione e parla di una capacità di creare occupazione di qualità con un’inevitabile e positiva incidenza sociale ed economica su tutto il sistema.

Estremamente positivi i dati relativi alla crescita delle due controllate: Family Care Seltis Hub. Per la prima realtà, si attesta infatti una forte capacità del Gruppo di crescere nell’ambito dell’assistenza familiare, un punto di forza che favorisce sempre più la domiciliarità nell’invecchiamento in un Paese come l’Italia, caratterizzato da una stringente necessità di ripensare alla propria silver economy. Per quanto concerne invece Seltis Hub, oltre alle selezioni di profili a più alta specializzazione, la crescita rafforza la capacità dell’azienda di rappresentare un vettore di sviluppo del mercato in chiave inclusiva.

Family Care, specializzata nel recruitment e placement di personale per l’assistenza domiciliare e ospedaliera per anziani e disabili, ha visto una crescita del 17% rispetto al primo semestre 2022.

Seltis Hub, rivolta alla ricerca e selezione del personale di middle e top management e nella diversity inclusion, ha registrato un +9% circa dei ricavi.

Tali risultati si collocano nel contesto di una più ampia visione aziendale sempre più caratterizzata dalla centralità della sostenibilità e della responsabilità sociale: anche quest’anno Openjobmetis ha ulteriormente migliorato il proprio rating ESG. A maggio 2023 Morningstar Sustainalytics, una delle principali società di ricerca ESG, rating e dati aziendali, ha valutato Openjobmetis come una società a rischio trascurabile di incorrere in impatti finanziari significativi dovuti a fattori ESG (Negligible Risk).

L’Amministratore Delegato Rosario Rasizza ha commentato: “Openjobmetis sta dimostrando di essere un’Agenzia per il Lavoro al passo con i tempi e con il trend di sviluppo dell’intero settore: si rafforza, per noi, l’opportunità di aumentare le assunzioni a tempo indeterminato dei nostri lavoratori. Un asset strategico, che porta verso una più forte stabilizzazione del mercato e una capacità di assicurare ai nostri candidati una visione più ampia sul proprio futuro professionale. Siamo orgogliosi di poter vantare una capacità trasformativa e migliorativa nei processi di formazione, upskilling e reskilling delle persone in cerca di impiego, con una conseguente e positiva ricaduta in termini occupazionali. In numeri, possiamo dire che, fatto 100 il mercato della somministrazione, il 30% delle assunzioni è ormai per noi a tempo indeterminato.

Tra gli eventi principali che hanno contraddistinto l’ultimo trimestre ricordo l’ulteriore miglioramento del rating ESG (fornito da Sustainalytics) da 10,4 a 9,6 che ci ha permesso di passare da un livello di rischio “low” a “negligible”, ovvero trascurabile.

Nel mese di giugno, inoltre, è stata promossa una OPA volontaria parziale, la quale da un lato offrirà agli azionisti la possibilità di monetizzare il proprio investimento e dall’altro per i non aderenti determinerà l’aumento dell’utile per azione. Inoltre, l’operazione consentirà alla Società di dotarsi di un portafoglio di azioni proprie per valutare nuove possibilità di crescita”.