A Milano primo esperimento italiano di Assemblea civica sulla genitorialità sociale

0
647
Marco Cappato

MILANO, 13 settembre 2023-Giovedì 19 e venerdì ottobre, presso l’Università degli Studi di Milano “La Statale”, si terrà il primo esperimento italiano di Assemblea civica sulla genitorialità sociale, uno strumento democratico innovativo utilizzato da qualche anno in molti paesi del mondo e che riunisce un campione rappresentativo di ogni fascia della popolazione (per età, formazione, regione di provenienza).

I partecipanti prima vengono informati da esperti, poi chiamati a discutere su un tema di rilevanza collettiva per poi deliberare proposte e raccomandazioni da porre all’attenzione delle  Istituzioni. In Francia, Spagna e Irlanda le assemblee sono già una realtà utilizzata per affrontare temi come il fine vita, aborto, cambiamento climatico.

Sarà un appuntamento aperto a tutti. L’Associazione Luca Coscioni, insieme a Eumans, sta coinvolgendo associazioni, gruppi di interesse, confessioni religiose con posizioni anche diverse sugli argomenti trattati.

In questo caso si discuterà di GENITORIALITÀ SOCIALE. Al termine di sessioni informative cui parteciperanno esperti, accademici e rappresentanti della società civile, l’assemblea proverà a trovare una sintesi fra i vari punti di vista su quattro argomenti:

 l’accesso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita

  la gravidanza per altri

  le adozioni

 la circolazione dello status giuridico di figlio

Dichiarazione Filomena Gallo e Marco Cappato, segretaria e Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni: “In Italia ogni tema divisivo si trasforma in rissa politica e mediatica tra contrapposte fazioni. Il tema  della genitorialità non fa eccezione, visto lo scontro sul tema della gravidanza  per altri e  della registrazione dei figli all’anagrafe. Noi vogliamo promuovere un modello alternativo, con il coinvolgimento diretto e informato dei cittadini. Nelle assemblee civiche estratte a sorte, infatti i partecipanti vengono selezionati secondo un criterio statistico, rappresentativo della società, e preparati da esperti per decidere sui grandi problemi che la politica non affronta. In Francia, Spagna e Regno Unito hanno discusso misure contro il cambiamento climatico, in Irlanda hanno cambiato la Costituzione e approvato una legge sull’aborto, in Canada una legge elettorale. Molte conclusioni delle assemblee civiche sono diventate poi leggi, conquistando riforme che i politici eletti, troppo impegnati a inseguire il consenso popolare o a scontrarsi tra maggioranza e opposizione, non erano riusciti ad adottare.

Il 19 settembre alle 10,30 a Palazzo Marino a Milano per la conferenza stampa di presentazione dell’Assemblea civica, a cui parteciperanno rappresentanti istituzionali del Comune di Milano, la prorettrice dell’Università degli Studi di Milano,

Tutte le informazioni tecniche relative al progetto europeo sono disponibili qui.