Ancora un imprenditore salvato dalla morsa dei debiti in Lombardia, grazie alla Legge 3/2012

0
1219
Gianmario Bertollo
LECCO, 5 febbraio 2020-Un debito di 300 mila euro accumulato nel tentativo di salvare la propria azienda, la prospettiva di vedere la propria casa messa all’asta e la terribile sensazione che non ci sia via di uscita. Una storia che, purtroppo, non è né così rara, né un caso isolato nel nostro paese, ma che, per fortuna, si conclude con un lieto fine.
È quanto è accaduto a Franco, un imprenditore lombardo della provincia di Lecco, messo in ginocchio dalla crisi immobiliare che investì gran parte delle economie occidentali nel 2008.
In questi giorni Franco ha vissuto la fine di un incubo lungo 10 anni, con la liquidazione del debito da parte del Tribunale Civile e Penale di Lecco, grazie al supporto dell’associazione Legge3.it, alla quale si era rivolto, che si occupa di aiutare cittadini e imprese a uscire da situazioni di sovraindebitamento.
Attraverso gli strumenti introdotti dall’istituto normativo della Legge n. 3 del 2012, la cosiddetta Legge Salvasuicidi, da cui l’associazione stessa prende il nome, i legali che avevano preso in carico il caso dell’uomo sono riusciti a dimostrare l’origine del debito dell’uomo, contratto avviando nuove attività imprenditoriali, nel tentativo di colmare il deficit della prima attività, proponendo al giudice un piano di rientro del debito basato sulle liquidazione del patrimonio e sul suo fabbisogno economico, necessario al mantenimento della sua famiglia.
Legge3.it ha, dunque, ottenuto lo stralcio di parte del debito contratto dall’imprenditore, anche grazie alla casa messa a disposizione da Franco e valutata 70.000 €, mentre se fosse stata messa all’asta sarebbe stata probabilmente svenduta per 35.000 € circa. Franco si sarebbe così trovato a combattere con il suo enorme debito per tutta la vita. Mettendo a disposizione il suo patrimonio invece, alla fine del periodo di liquidazione, si ritroverà pulito da tutti i debiti.
“Per tutta la nostra Associazione si tratta dell’ennesimo successo, ma non per questo ci riempie meno di orgoglio. – ha commentato Gianmario Bertollo, fondatore di Legge3.it – Sappiamo bene come ci si sente quando, alla fine di anni di inferno, si può finalmente tirare un sospiro di sollievo. Franco potrà ora ritrovare quella serenità che lui e la sua famiglia da troppo tempo avevano perso. Complimenti a Franco per il suo coraggio e a tutto il team di professionisti di Legge3.it, che ogni giorno lavorano sodo per rispondere alle numerose richieste che ci arrivano, affinché sempre più storie riescano ad avere un lieto fine come questo”.
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui