Hockey playoff: Varese stravince con Caldaro nel Palaghiaccio deserto per le nuove normative

0
649

VARESE, 3 marzo 2020. I Mastini vincono e convincono in questa prima partita di quarti di finale playoff, superando il Caldaro per 6 a 1 al Palalbani chiuso al pubblico. Bellissimo il gesto dei giocatori che a fine partita vanno a festeggiare sotto la curva dei tifosi, svuotata dall’ordinanza Coronavirus.

Inizia bene il match il Varese che avrebbe anche la possibilità di passare immediatamente in vantaggio dato che il Caldaro offre il powerplay dopo pochi secondi, ma Morandell è molto bravo a entrare subito in partita. I gialloneri approcciano molto bene il match e costruiscono buone trame di gioco, rischiando pochissimo. L’azione più bella è costruita da tutti i gialloneri, ma M. Borghi strozza l’urlo in gola con il puck parato miracolosamente dal

Spalti vuoti al Palaghiaccio durante la partita

portiere altoatesino. Il vantaggio arriva con un tiro di rigore realizzato da Perna, fermato con le cattive mentre era solo davanti al portiere avversario. I Mastini gestiscono intelligentemente il momento in cui i Lucci provano a rientrare in partita e all’ultimo minuto ne approfittano due volte per allungare il vantaggio. Prima è Raimondi che in superiorità si inventa il raddoppio, poi è un caparbio Vanetti, servito da Raimondi, a servire Piroso che di gran carriera tocca in porta di prima intenzione per il triplo vantaggio.

Il secondo drittel vede un inizio di chiara marca giallonera e infatti il poker viene firmato dopo 81″da Ross Tedesco che scarica in porta una azione fortemente voluta e portata avanti da M. Borghi. Per la cinquina è necessario attendere qualche minuto e il merito va a M. Borghi che infila il puck tra palo e portiere in una situazione di powerplay. I gialloneri giocano con autorità e il Caldaro è pericoloso solo con una conclusione dalla distanza che Tura respinge. E’ però con l’uomo in più che R. Felderer indovina una splendida conclusione che manda il disco sotto l’incrocio alla sinistra del goalie varesino, non appena varcata la mezz’ora di gara. Sulle ali del ritrovato entusiasmo i Lucci si mostrano più intraprendenti, ma Gius non trova la seconda marcatura, mandando a lato da un paio di metri, mentre il Varese testa i riflessi del backup altoatesino (subentrato), abile a respingere una staffilata di Schina.

Il terzo tempo inizia con i Mastini proiettati in fase offensiva ma per la sesta rete è necessaio attendere 7′: Caranci riceve il disco da M. Mazzacane e illumina con un assist al bacio per Ross Tedesco, il quale supera il portiere infilando il puck in porta dopo un’abile finta.

Nulla da segnalare poi per il resto, se non il tentativo degli ospiti di ridurre lo svantaggio ma Tura si è fatto trovare prontissimo.

Ora il pensiero va a giovedì per Gara 2 a Caldaro, per cercare di incanalare la serie in direzione varesina. I gialloneri sono apparsi pronti. Il Caldaro potrebbe recuperare il portiere Andergassen (oggi assente perchè ammalato). Nei playoff ogni partita è a sè e tra le balaustre amiche probabilmente la formazione dei Lucci potrebbe trovare una spinta in più per provare a pareggiare la serie.

La partita sarà giovedì 5 marzo alle ore 20.30 e sarà trasmessa in diretta da Radio Village Network.

Mastini Varese – Caldaro  6 – 1  (3:0  2:1  1:0)

11’45” (MV) Perna SH1/PS, 19’10” (MV) Raimondi (Piroso, Asinelli) PP1, 19’52” (MV) Piroso (Vanetti, Raimondi), 21’22” (MV) Ross Tedesco (M. Borghi, Perna),  29’31” (MV) M. Borghi (Perna, Ross Tedesco) PP1, 32’08” (C) R. Felderer (B. Andergassen, Kostner), 47’01” (MV) Ross Tedesco (Caranci, M. Mazzacane)

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 5 Re, 8 Caranci, 20 Cecere, 22. E. Mazzacane, 34 F. Borghi, 90 Ilic, 4 Perna, 6 Ross Tedesco, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 55 Piroso, 74 Asinelli, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin

CALDARO: 50 Morandell (25 Rohregger), 4 Massar, 6 Maffia, 8 Schoepfer, 17 Volcan, 72 Mi. Soelva, 94 Clementi, 7Matsson, 10 Ma.Soelva, 14 B. Andergassen, 16 Ershbamer, 21 R. Felderer, 33 Kostner, 47 S. Andergassen, 55 Wieser, 75 Gius, 76 De Donà, 91 M. Felderer. Coach: Johannes Heiskanen

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui