Covid, giro di vite da parte della Svizzera: chiusi gran parte dei negozi e obbligo di telelavoro.

0
369
I negozi potranno vendere solo beni di prima necessità (foto Rsi.ch)

VARESE, 18 gennaio 2021- di ELENA MALNATI-

Dopo mesi di tentennamento a livello di decisioni politiche con numeri sempre più in crescita a livello di contagi, ricoveri e decessi, a partire dalla data odierna la Svizzera ha deciso di dare un giro di vite importante adottando quei criteri di sicurezza sanitaria tipiche, ad esempio, delle zone gialle e rosse italiane.

Tra le restrizioni più importanti firmate dal governo elvetico quella di proseguire nella chiusura di negozi che non vendono beni di prima necessità, l’obbligo  del telelavoro dove sia possibile metterlo in atto e la partecipazione di un numero massimo di 5 persone per eventi privati. Chiusi bar e ristoranti

Restano inoltre in vigore i provvedimenti precedenti, come la chiusura di bar e ristoranti.

Le scuole invece rimarranno aperte.

redazione@varese7press.it

 

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui