Dalla Francia all’India per salvare il suolo del pianeta

0
310
??

VARESE, 25 luglio 2022-Dalla Francia all’India in bicicletta per sensibilizzare l’opinione pubblica su l’inaridimento del pianeta e promuovere il movimento Conscious Planet – Salva il Suolo fondato dal celebre yogi indiano Sadhguru.

Questo l’obiettivo della francese Nathalie Massé, che il 21 giugno 2022, di sua iniziativa, ha inforcato la due ruote da Tolone per percorrere 30.000 chilometri con meta Coimbatore. In questo momento l’intrepida ciclista ha raggiunto la Lombardia e dopo aver attraversato l’Italia pedalerà alla volta di Slovenia, Croazia, Bosnia, Montenegro, Kosovo, Macedonia, Bulgaria, Turchia, Iran, Pakistan e infine India. Nel corso del suo singolare viaggio la Massé soggiornerà in fattorie e in altri luoghi di rilevanza ecologica facendo affidamento su una catena di solidarietà che dal lancio del suo progetto si è generata spontaneamente, attraverso il passaparola e i social media.

“Prendersi cura del nostro pianeta – ha aggiunto – è di massima urgenza. Quando avrete messo le mani nella terra e ne avrete sentito il calore, la dolcezza e l’amore, comprenderete che fare qualcosa per lei significa agire anche per voi stessi e per il resto dell’umanità”.

 Una sfida personale, quella della Massé, che raccoglie idealmente il testimone dello stesso Sadhguru che il 21 giugno ha concluso il suo straordinario pellegrinaggio di 100 giorni, che da Londra l’ha visto raggiungere l’India in moto attraversando 27 paesi, partecipare a oltre 600 incontri per attirare l’attenzione sul preoccupante stato di degrado del suolo e siglare protocolli d’intesa con i governi più sensibili per portarne il contenuto organico al 3-6% (il minimo per coltivare cibo nutriente). Se non cambiamo il modo in cui li gestiamo, ammonisce infatti l’Onu, oltre il 90 per cento dei terreni agricoli del pianeta potrebbe degradarsi entro il 2050. Una crisi globale drammatica che oltre a inasprire cambiamenti climatici e portare all’estinzione specie animali, produrrebbe  un abbattimento delle fonti di sostentamento per la popolazione mondiale, dando corso a migrazioni di massa, crisi economiche e conflitti.

“Il movimento Salva il Suolo, lanciato da Sadhguru – ha commentato la ciclista – è una risposta formidabile alla spirale impazzita in cui il mondo è precipitato negli ultimi anni. Una risposta gioiosa, energica, essenziale, unitaria che supera le divisioni ideologiche e indica una rotta costruttiva per integrare questo messaggio a livello politico”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui