Doppio cognome, Aidda: “Serve altro per la parità di genere”

0
212

VARESE, 16 giugno 2022 – “Serve altro per la parità di genere”. 
A dirlo la presidente di Aidda, l’Associazione Imprenditrici e Donne dirigenti d’azienda, Antonella Giachetti, dopo le prime registrazioni di neonati con il doppio cognome, grazie alla recente sentenza della Corte costituzionale, che ha fatto cadere l’obbligo di assegnare al nascituro il cognome paterno.
Vediamo certamente con consenso questa svolta nel nostro ordinamento, ma è ancora tanto lunga la strada che conduce nella direzione di una maggiore parità di genere. Aidda è convinta dell’urgente necessità di portare le valorialità femminili nei criteri decisionali della società, è su questa strada che bisogna camminare perché le sfide e i pericoli, che si affacciano sul nostro futuro, hanno bisogno concretamente della partecipazione delle donne” sottolinea Giachetti.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui