Cade il Governo nonostante la fiducia risicata: Lega, M5S e FI non hanno votato. Probabili elezioni a ottobre

0
366
Draghi durante il suo intervento al Senato

VARESE, 20 luglio 2022-Il Senato conferma la fiducia al governo approvando la risoluzione sulle comunicazioni del presidente del Consiglio presentata da Pier Ferdinando Casini con 95 voti a favore e 38 contrari. I senatori di M5S, Lega e Fi non votano: i pentastellati si dichiarano “presenti non votanti”. I senatori presenti in Aula sono stati 192, 133 i votanti e la maggioranza 67. Lo ha detto in Aula al Senato la presidente Maria Elisabetta Casellati riferendo l’esito della votazione sulla fiducia al premier Draghi.

La capigruppo è immediatamente convocata.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha lasciato Palazzo Chigi per recarsi al Quirinale.

Numeri che di fatto rendono necessario un nuovo rimpasto di Governo senza a questo punto Mario Draghi alla sua guida. Ora spetterá al presidente Mattarella fare proseguire in qualche modo l’azione del governo in attesa di probabile elezioni anticipate che si potrebbero svolgere ai primi di ottobre.

redazione@varese7press.itAnsa

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui