Angelo e Laura titolari di Abmarket VIVO di San Fermo: ”Da noi la gente trova sempre tutto nonostante l’emergenza”‘

0
1126

VARESE, 26 febbraio 2020- di GIANNI BERALDO-

La psicosi collettiva derivante dalla paura contagio coronarovirus, come ben sappiamo ha dato vita delle situazioni a volte paradossali.

Come ”l’assalto” (ingiustificato) nei giorni scorsi a diversi supermercati in tutta la provincia di Varese, procurandosi scorte di generi alimentari di ogni tipo.

Tutto questo ben documentato dal nostro giornale dopo aver visitato il supermercato Esselunga di Induno Olona, in un orario di punta, con interi scaffali svuotati o con pochissime confezioni ancora disponibili.

Ovviamente nel caso specifico il momento era topico a livello di orario, con l’impossibilità di

Angelo e Laura

ripristino generi mancanti da parte degli addetti in tempi brevi, oppure per avere terminato anche tutte le scorte di magazzino.

Vi sono poi delle piccole ma efficienti realtà rionali, dove certe situazioni di emergenza sono gestite in maniera efficace senza incorrere nel rischio di ”assalti all’arma bianca”, ma soprattutto dove si trova davvero tutto e in maniera ben disposta sui relativi scaffali.

Stiamo parlando dell’Abmarket VIVO situato in via Dobbiaco nel rione varesino di San Fermo, gestito da Angelo e sua moglie Laura titolare dell’esercizio oltre a 4 dipendenti.

«Certamente non siamo una potenza economica come Esselunga ma esistiamo da 19 anni svolgendo la nostra attivitá in maniera seria e con passione». Racconta Angelo che ha voluto segnalarci la loro bella realtá commerciale e il lavoro quotidiano, dove il contatto con la clientela è sicuramente più amichevole rispetto a una grande catena di supermercati. E forse anche più efficace.

«Ovviamente anche noi in queste convulse giornate di emergenza virus abbiamo incrementato gli incassi, ma da noi nessuno è andato via senza merce riempiendo gli scaffali continuamente».

Risultati ottenuti grazie alla loro lungimiranza visto che «lunedì mattina ci siamo recati prima in negozio rispetto ai nostro soliti orari, a quel punto abbiamo controllato cosa mancava effettuando subito degli ordini aggiuntivi ipotizzando quella situazione di emergenza che poi si è realmente manifestata», aggiunge Angelo che sottolinea come abbiano giustamente pensato di incrementare ordini di ortofrutta e scatolame consegnati in tempi brevissimi.

L’amore per il loro lavoro e il rispetto dei clienti Angelo e sua moglie lo manifestano in tanti modi. Come il fatto di essere l’unico punto di riferimento del quartiere dove i residenti trovano ben più dei beni necessari alla loro spesa: sempre un sorriso e amichevole accoglienza «A San Fermo come negozio di alimentari ci siamo soli noi, dovessimo chiudere l’intero quartiere sarebbe davvero in difficoltà, per questo non molliamo lo dobbiamo anche alla gente che vi abita».

Insomma l’Abmarket VIVO è ben più di un negozio, è un vero punto di riferimento per una intera comunità. E noi siamo con loro.

direttore@varese7press.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui