Regione Lombardia stanzia 3,5 milioni di euro per dare una nuova sede al Day hospital oncologico

0
700
Il Day Center Ospedale di Circolo (foto varese7press)

VARESE, 11 agosto 2023-Con la stessa delibera con cui ha finanziato la realizzazione della camera iperbarica a Cittiglio, destinando allo scopo 2 milioni di euro, Regione Lombardia ha stanziato anche 3,5 milioni di euro per la riorganizzazione e razionalizzazione degli spazi per il Day Hospital oncologico e di quelli da destinare alla Radioterapia metabolica all’Ospedale di Circolo di Varese. 

Nel dettaglio, gli interventi più consistenti riguarderanno un’ampia area dell’ala ovest al piano rialzato del Padiglione centrale, ora occupata in gran parte da aule formazione, che, a fine lavori, accoglierà il Day Hospital oncologico, ora al terzo piano dello stesso edificio. La nuova sede avrà un layout realizzato appositamente per accogliere questa attività e una dotazione impiantistica completamente rinnovata dal punto di vista elettrico e meccanico, comprensiva di climatizzazione. Inoltre, sarà reso più agevole l’accesso agli ambienti, con particolare attenzione agli utenti fragili e a chi si trova in barella, sia per chi arriverà direttamente dall’esterno, sia per chi raggiungerà il Day Hospital dal Monoblocco, seguendo percorsi interni. 

La nuova sede sarà quindi più ampia e confortevole, ma potrà contare anche su vantaggi strategici dal punto di vista della sicurezza dei pazienti, trovandosi vicino ad ambulatori, quelli del pre-ricovero, in cui è prevista la presenza di anestesisti, e dal punto di vista della logistica, per il più agevole collegamento con i Laboratori aziendali. 

Il finanziamento regionale prevede inoltre un adeguamento strutturale ed impiantistico in

Il passaggio che unisce  monoblocco e day center

un’area al piano meno uno del Padiglione Monoblocco, adiacente alla Medicina nucleare. È in questi spazi, di circa 250mq, che si trasferirà l’attività di Radioterapia radiometabolica dal piano interrato del Padiglione 3 (Padiglione Hospice-Radioterapia), dopo aver adeguato gli impianti e implementato le misure di radioprotezione. Questa nuova sede permetterà di utilizzare i percorsi protetti già presenti per i pazienti in fase ‘calda’, ovvero dopo la somministrazione del radiofarmaco, e ridurrà al minimo gli spostamenti sia dei pazienti, sia del personale.   

Anche questo finanziamento accordatoci da Regione avrà un impatto notevole sui nostri pazienti, che potranno sottoporsi a trattamenti delicati e importantissimi in sedi più ampie, dotate di maggiore comfort e in posizione più agevole e sicura, in un’ottica di continuo miglioramento. Ringrazio per la sensibilità dimostrata il Presidente Fontana e l’Assessore Bertolaso – commenta il Commissario straordinario, Giuseppe Micale – Il nostro compito adesso è quello di mettere a frutto il prima possibile questa opportunità, procedendo con la gara di progettazione, in seguito alla quale potremo dotarci di un cronoprogramma per i lavori. Sono molto soddisfatto di questo ulteriore riconoscimento da parte di Regione Lombardia, che permette di dare all’attività di oncologia e radioterapia radiometabolica degli spazi adeguati e all’altezza della qualità del servizio che i nostri professionisti stanno già offrendo“.